Località di Mare in Puglia

| Pagina 1 | Pagina 2 | Pagina 3 | Pagina 4 | Pagina 5 |


MARUGGIO

Il fulcro della costa maruggese è Campomarino (zona balneare e turistica), che, con la sua fascia costiera, ricade nel territorio amministrativo del Comune di Maruggio; insiste lungo la costa ionica, dove si estende per circa 9 Km, ad est di Torre dell'Ovo e ad ovest di San Pietro in Bevagna, rispettivamente marine di Torricella (Ta) e Manduria (Ta). Le contrade presenti lungo la costa sono: "Monaco-Mirante" nel tratto Campomarino-S. Pietro in Bevagna, "Scorcialupi" e "Acquadolce" spostandosi da Campomarino a Torre dell'Ovo.


MATTINATA
Il Comune di Mattinata ricade sul versante centro meridionale del Promontorio del Gargano e si estende su una superficie complessiva di 72,83 kmq dominati dal mare, dagli oliveti, dai pascoli collinari e dai boschi di pino d'Aleppo, di leccio e di cerro. Il territorio riassume, con dovizia e varietà, gli aspetti salienti del Parco Nazionale del Gargano di cui è parte integrante. Tra le località più belle di Mattinata, la baia di Vignanotica è una spiaggia di ciottoli, caratterizzata dalla presenza di molteplici grotte scavate dal mare nella costa alta, a cira 13 km da Mattinata in direzione di Vieste. Si raggiunge attraverso un sentiero costeggiato da pini d'Aleppo e macchia mediterranea, un tempo l'accesso era solo via mare. Il luogo è anche conosciuto come baia dei Gabbiani per il notevole numero di questi uccelli.


MELENDUGNO
Melendugno è una città del Salento in provincia di Lecce che conta circa 10.000 abitanti. Comprende cinque frazioni: Borgagne, Roca Vecchia, San Foca, maggiore porto turistico sulla costa Adriatica fra Brindisi e Otranto, Torre dell'Orso e Torre Sant'Andrea. La città ha una posizione geografica piuttosto privilegiata, trovandosi a metà strada tra il capoluogo e Otranto, maggiore centro turistico della costiera adriatica salentina. La storia di Melendugno ha inizio in tempi assai remoti, come dimostrano i reperti preistorici e i due dolmen risalenti all'eneolitico.


MONOPOLI
Monopoli è una città in provincia di Bari che conta circa 50.000 abitanti. La città di Monopoli sorge lungo il litorale adriatico a 45 Km a sud di Bari. Il suo territorio è costituito da una fascia costiera pianeggiante, denominata "marina", che sale velocemente verso le colline murgiane fino a raggiungere un'altitudine massima di 380 metri, nei pressi della cosiddetta "Loggia di Pilato", spettacolare balcone naturale affacciato sulla "marina". La costa, lunga circa 13 km, bassa e frastagliata, con oltre 25 stupende cale ed ampie distese sabbiose e molti tratti di spiaggia libera, si rende particolarmente adatta alla balneazione.


MONTE SANT'ANGELO
Monte Sant'Angelo è un comune in provincia di Foggia che fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano. Caratteristico centro Garganico, Monte Sant'Angelo, sito a 843 metri d'altitudine ai margini della foresta umbra, è situato in una posizione panoramica su uno sperone meridionale del promontorio con la vista sul tavoliere e sul golfo di Manfredonia. Da Foggia dista 54 Km, e da Manfredonia 15 Km. Una località piena di fascino sia per la spiritualità che emana sia per la storia che è scritta tra le sue mura, centro frequentatissimo nel medioevo da pellegrini e da crociati pronti a recarsi in terra Santa, tradizione rimasta nei secoli fino ai nostri giorni.


NARDO'
La città di Nardò, a sud di Lecce, ha radici antichissime. Una dimostrazione è data da una serie di reperti e testimonianze rinvenute su tutto il suo territorio, soprattutto nella “Baia di Uluzzu”, dove si trovano diverse grotte, tra cui quelle significative di Uluzzu e del Cavallo. In esse sono stati trovati graffiti ed elementi archeologici importantissimi, tanto da farli ritenere come le prime manifestazioni di arti figurative esistenti in Europa (80.000/100.000 anni a. C.), catalogati nel Paleolitico Medio e Superiore. L'importanza dei reperti ritrovati ha portato alla definizione di un periodo storico più preciso, che ha preso il nome dal luogo del ritrovamento: il Paleolitico "Uluzziano", appunto dalla "Baia di Uluzzu". Nardò ha un territorio vasto e diversificato ed una presenza importante e molto qualificata nel turismo italiano e salentino, con le sue marine d'eccellenza che da Santa Maria al Bagno, passando da Santa Caterina, Porto Selvaggio, Palude del Capitano e Torre Inserraglio, arrivano fino a Sant'Isidoro.


OSTUNI
Il comune di Ostuni (circa 33.000 abitanti) sorge sulle ultime propaggini della Murgia meridionale. La sua città vecchia, detta La Terra, è inconfondibile l’accecante monocroma colorazione del suo abitato, rigorosamente di bianco. Lungo i diciassette chilometri di costa del territorio di Ostuni, in un meraviglioso gioco di colori, si snodano lunghe spiagge con dune coperte da macchia mediterranea e un alternarsi di calette sabbiose e costa rocciosa. Il litorale di Ostuni oggi rappresenta una delle località di maggiore attrazione turistica balneare della Puglia. Le strutture ricettive presenti, tra villaggi, campeggi, residences, appartamenti per vacanze, presentano una tipologia di offerta delle più complete, capace di soddisfare le più svariate esigenze dei turisti.


| Pagina 1 | Pagina 2 | Pagina 3 | Pagina 4 | Pagina 5 |